Thohir pronto a lasciare l’Inter?

Risulta essere complessa la situazione neroazzurra, un bilancio nettamente a perdere al 30 giugno 2015. Ma è stata la stessa società a voler appesantire i costi. Già sono state inserite le minusvalenze sul mercato. Ad appesantire la situazione sono stati anche i costi legati allo staffi di Mazzarri. Questo tipo di gestione è servita per rispettare i famosi vincoli Europei sul fair play finanziario. Dunque ora diventa di vitaleimportanza la conquista del terzo posto in campionato, utile a conquistare la Champions,ma che potrebbe non bastare di fronte al monte debiti di 417 milioni di euro.

Dall’assemblea vengono fuori voci non rassicuranti. Al 30 giugno 2015 è stato registrato un deficit di 140,4 milioni di euro. Rispetto all’anno precedente, il 2014 , c’è un netto incremento del deficit pari ad un aumento netto di 40 milioni di euro.

Non si escludono clamorose sorprese, chissà se per Thohir  non potrebbe già essere finita l’avventura italiana.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *